In occasione delle edizioni del trofeo Bombola d’Oro di Portofino, abbiamo ideato degli spettacoli d’acqua capaci di celebrare il piacere dell’Andar per Mare. 

La regata di Portofino, conosciuta anche come “Bombolino”, è rinomata per essere un’occasione in cui lo spirito agonistico incontra la voglia di condividere la passione per il mare e la vela.

Portofino è un luogo di miracoli

Pensare oggi che fosse un luogo abitato da semplici pescatori, quando poi è diventato centro del turismo di lusso e delle boutique delle grandi firme appare senza dubbio come un miracolo.

Al calare della sera il mare di Portofino si trasforma nella culla del sole e dei sogni più riposti.

In una serena notte di maggio l’attimo si prolunga in una serie di visioni che trasformano il ritmico movimento del mare in una danza multiforme a cui affidare sogni e nostalgie, mentre si dissolve all’orizzonte la linea perfetta che impedisce la fusione del cielo con la terra, del cielo con noi.

Spettacoli d’acqua: il processo creativo

Ci siamo lasciati ispirare dal fascino di una storia realmente accaduta, rivolgendo lo sguardo indietro nel tempo a quando Guy de Maupassant arrivò a Portofino a bordo del suo veliero Bel Ami

Lo scrittore, come tutti i visitatori che arrivano sul posto via mare, rimase affascinato dalla bellezza dei luoghi: un piccolo porto nascosto in una baia ai piedi del monte di Portofino, circondato da una natura meravigliosa. 

Per celebrare la manifestazione tanto amata dai velisti dei nostri giorni, abbiamo ricreato il Bel Ami dello scrittore francese con una veste che creasse stupore

Abbiamo lasciato il veliero sorvolare la baia accompagnato da uno dei nostri palloni scenografici, la grande e dolcissima Luna.  

Nel processo creativo che porta all’organizzazione di eventi artistici, ci siamo rivolti agli elementi della natura

L’azoto, che è ricchissimo componete nell’aria, isolato, e spinto dentro le bouteilles, le bombole, raggiunge la temperatura di oltre  -200 °C. 

A Portofino ne abbiamo portato tanto e lo abbiamo sparso a filo d’acqua, trasformandola in vapore acqueo freddo che si è alzato per 3 metri e ha galleggiato, allontanandosi secondo il refluo di vento. 

Morale: tutta l’area del porticciolo, dall’imbarcadero alla discesa a mare, da est a ovest, tutto è stato invaso da questa effimera coltre di vapore bianco, denso. 

Mettendo i proiettori di luce ai lati, incrociando i fasci, abbiamo ottenuto dei paesaggi incredibili nei quali fare entrare una semplice barca di legno a remi con una cantante che ha lanciato le sue note di musica classica.

Poi, la forza del fuoco nel cielo a fare da sfondo è stato… un miracolo.

Il nostro spettacolo di luci è stato il protagonista delle performance di danza aerea di ballerine e ballerini che hanno ballato in scenografie inedite.

Con questo progetto, Festi Group ha dimostrato che a volte i sogni diventano realtà.

DOVE

Portofino

QUANDO

2019

PARTNER

SIAD