In occasione della IX edizione del Teatro sull’Acqua, il Vecchio Porto di Arona fa da palcoscenico a cielo aperto al festival diretto da Dacia Maraini.

Si tratta dell’unica manifestazione teatrale italiana messa in scena sull’acqua che richiama attori, maestranze e pubblico da tutto il mondo

Un evento che per definizione vuole distinguersi dagli altri festival: il porto di Arona, i suoi moli, le vie, le piazze e i ristoranti sulle sponde del Lago Maggiore si prestano a uno spettacolo sull’acqua contemporaneo popolato da rem-attori e nuot-attori, da scenografie fluttuanti o ancorate ai fondali. 

Festi Group ha contribuito alla creazione di uno spettacolo indimenticabile e meraviglioso, ideando e co-producendo una performance artistica che ha trasformato in immagini oniriche le parole poetiche esaltando e magnificando la natura. 

Ci siamo ispirati alle parole di Kahlil Gibran, Yves Bergeret, Emily Dickinson, Jorge Luis Borges, abusando del loro sguardo poetico che ha consentito loro di osservare in modo inedito la Terra, l’Acqua, l’Aria e il Fuoco, una vera e propria “Concertazione per elementi”.

Questi elementi, così combinati tra loro, hanno regalato al pubblico del Teatro sull’Acqua un ricordo indelebile, fatto di luci d’artista, danza sull’acqua e architetture luminose.

DOVE

Arona

QUANDO

2019

PARTNER

Teatro sull'acqua