A Senigallia una festa di sport è diventata una palestra acrobatica per L’Uomo Ragno, Flash e compagni.

All’ultima edizione del Trofeo Coni Kinder+ Sport, nato moltissimi anni (1968) fa con il titolo tra il modernista e il deamicisiano di Giochi della Gioventù, la festa-spettacolo che ha celebrato la chiusura delle sfide sul campo è stata creata da Studio Festi.

Valerio Festi e il suo gruppo di artisti hanno portato tra i tremila giovani atleti presenti le fiammeggianti evoluzioni degli unici personaggi capaci di tenere testa alla loro energia e al loro entusiasmo: i “super eroi”.

L’esibizione costruita su invenzioni d’acrobazia verticale e giochi di luce, conclusi con fuochi d’artificio che hanno illuminato il Collegio Pio IX di Senigallia, ha fatto volare, con ironia, la fantasia dei partecipanti. Il tripode di queste mini-olimpiadi è stato acceso da Giuseppe Ottaviani, un maratoneta ultra centenario insieme a Flash, in una sorta di corto circuito spazio-in/temporale tra le meraviglie della biologia e quelle dell’immaginario.