Una celebrazione senza precedenti che ha voluto omaggiare i rapporti duraturi tra il nostro Paese e l’Oriente, la cerimonia d’apertura dell’Anno Culturale Cinese in Italia ha dato inizio alla varietà di eventi del 2011. 

Il Colosseo ha fatto da scena e da teatro, trasformandosi in un luogo di amicizia tra i popoli e sodalizio culturale. 

Festi Group ha organizzato una cerimonia d’apertura e di benvenuto eccezionale per l’arrivo del primo ministro cinese Wen Jiabao

Lo spirito di festa e gioia ha incontrato le due tradizioni millenarie, cinese e italiana: uno spettacolo di luci e colori che ha plasmato l’aspetto dell’antico Anfiteatro Flavio nel segno di una rinnovata vicinanza tra le culture. 

La facciata del Colosseo, infatti, si è tinta di rosso, colore scelto in onore del paese ospite. L’evento di benvenuto, poi, ha rimarcato l’importanza dell’incontro con le grandi proiezioni dei caratteri zhongyi youyi, che in lingua cinese significano proprio “amicizia tra Cina e Italia”. 

I festeggiamenti hanno voluto ricambiare l’ospitalità cinese dell’Anno Culturale Italiano, in occasione del quale, nel 2006, Festi Group aveva realizzato un’altra cerimonia d’apertura. 

Lo spettacolo al Colosseo per l’Anno Culturale Cinese è stato un regalo prezioso a entrambi i Paesi e agli spettatori accorsi da tutta l’Italia e dal mondo.

DOVE

Roma

QUANDO

2010

PARTNER

Presidenza del Consiglio