“Ed in giubilo l’affanno in ogni alma si cangiò”

A Capodanno Vincenzo Bellini, il maestro di Sonnambula, Norma, I Puritani, torna a Catania per accompagnarla nel futuro.

Se la musica è l’arte del tempo per eccellenza e l’ultima notte dell’anno è la festa che celebra simbolicamente il passaggio del tempo, non potevano esserci protagonista e momento migliori per mettere in scena questa fantasmagoria belliniana. 

Sarà una festa in musica e figure, tutta dedicata al compositore. L’abbiamo chiamata Intrecci-Figurazioni in musica per Vincenzo Bellini: è la notte-spettacolo che porterà Catania nell’anno nuovo.

Nel progetto di Valerio Festi e Monica Maimone la città rivedrà opere ed episodi della vita di Bellini proiettati e danzati sulle facciate dei Palazzi e su palchi allestiti per l’occasione, con macchinerie volanti e coreografie verticali, con azioni sceniche sviluppate a quindici metri d’altezza sospese su cavi invisibili.

Una celebrazione della bellezza che vuole essere allo stesso tempo lieve, inafferrabile, e densa, avvolgente.

Piazza Università e Piazza Duomo si trasformeranno in teatri a cielo aperto dove i complicati amori di “Adelson e Salvini”, gli struggimenti di Giulietta e Romeo nei “Capuleti e Montecchi”, le evocazioni avventurose del “Pirata” e le passeggiate incoscienti della “Sonnambula”, si mescolano a frammenti della biografia e della folgorante carriera del musicista etneo. Amori, successi, malinconie romantiche, valzer, ricevimenti, echi parigini, evocazioni di grandi dive e di entusiasmi fragorosi.

Sino all’ultimo volo. Il gran finale dello spettacolo avvolgerà la piazza Duomo e il pubblico presente in una magnifica sincronia tra proiezioni e apparizioni aeree.

A mezzanotte i fuochi d’artificio divenuti per l’occasione videoproiezioni giganti, illumineranno l’anno che arriva, come un segno augurale di buone e chiare promesse.

L’intera piazza si trasformerà poi in una discoteca senza pareti in cui due disc jockey si avvicenderanno per far danzare il pubblico intervenuto, con un sofisticato mix di brani del sommo Bellini rielaborati e resi “ballabili” con un lavoro di post-produzione.